Il mondo salvato dai bambini:

a Roma il 25 e 26 maggio la prima Giornata dedicata ai piccoli

Il mondo salvato dai bambini:

ABS: L’iniziativa vuole guidare le future generazioni verso un nuovo cammino di speranza.

L’iniziativa vuole guidare le future generazioni verso un nuovo cammino di speranza. Motto e tema le parole di Cristo: «Ecco, io faccio nuove tutte le cose»

Il 25 e 26 maggio 2024 tutti a Roma. L’istituzione di una Giornata mondiale dei bambini, fortemente voluta da papa Francesco, è un evento di portata storica, non solo per la storia della Chiesa. Il 6 novembre scorso un’onda formata da migliaia di ragazzi da tutto il mondo letteralmente «travolgeva» il silenzio austero delle mura vaticane suscitando in tutti gioia ed entusiasmo.

Un’onda di gioia e speranza, ma anche di domande e inquietudine. I nostri figli più piccoli chiedevano di essere ascoltati, protetti, rassicurati. Ponevano una domanda ineludibile sul loro e sul nostro futuro. Papa Francesco è stato riconosciuto da loro come l’interlocutore in grado di ascoltarli e di mediare con il mondo adulto. Quel mondo tutto preso da guerre e carneficine, intriso di cinismo e disillusione. Parlavano, quei bambini, anche a nome di migliaia dei loro fratelli deportati in Russia, sottratti alle loro terre e alle loro famiglie. Parlavano dei morti a Gaza, che in questi mesi sono cresciuti fino a raggiungere «numeri» indicibili. Parlavano della distruzione da parte degli uomini di «sorella Terra», cantando una canzone che ricordava la bellezza del mondo e della natura.

Papa Francesco, che sa che i bambini sono la «speranza di un popolo», non ha archiviato la giornata nell’album delle memorie, ma a distanza di pochi mesi ha immediatamente rilanciato, istituendo un evento mondiale che avrà un carattere ricorrente.

A Roma il 25 e 26 maggio prossimi i bambini saranno ancora al centro dell’attenzione. Motto e tema della prima giornata le parole di Cristo: «Ecco, io faccio nuove tutte le cose» (Ap. 21, 5). Un segnale ai signori della guerra e della morte, queste parole. Parole luminose, che annunciano una nuova stagione, «un cielo nuovo e una terra nuova» (Ap. 21,1).

Come ha suggerito limpidamente il cardinal Tolentino de Mendonça, ci si ponga in ascolto del Vangelo che «freme» nei più piccoli, nella stagione iniziale della vita. Il Vangelo dei bambini e delle bambine. La semplicità del loro cuore è un dono di Dio e, per chi sappia accoglierlo, la possibilità della pace.

E ora tutti al lavoro con spirito di squadra. Insieme. Per rispondere al sogno dei bambini e delle bambine del mondo.

Il sito per iscriversi è in tre lingue per ora www.giornatamondialedeibambini.org

Padre Enzo Fortunato

    I Celebranti (Cardinali, Vescovi, Sacerdoti) possono iscriversi presso l’Ufficio celebrazioni    
    I Celebranti (Cardinali, Vescovi, Sacerdoti) possono iscriversi presso l’Ufficio celebrazioni    
    I Celebranti (Cardinali, Vescovi, Sacerdoti) possono iscriversi presso l’Ufficio celebrazioni    
    I Celebranti (Cardinali, Vescovi, Sacerdoti) possono iscriversi presso l’Ufficio celebrazioni    
    I Celebranti (Cardinali, Vescovi, Sacerdoti) possono iscriversi presso l’Ufficio celebrazioni    
    I Celebranti (Cardinali, Vescovi, Sacerdoti) possono iscriversi presso l’Ufficio celebrazioni    
    I Celebranti (Cardinali, Vescovi, Sacerdoti) possono iscriversi presso l’Ufficio celebrazioni    
    I Celebranti (Cardinali, Vescovi, Sacerdoti) possono iscriversi presso l’Ufficio celebrazioni    
    I Celebranti (Cardinali, Vescovi, Sacerdoti) possono iscriversi presso l’Ufficio celebrazioni    
    I Celebranti (Cardinali, Vescovi, Sacerdoti) possono iscriversi presso l’Ufficio celebrazioni    
Logo